ALIMENTAZIONE Parte domani Primavera Bio 2008

Portare i consumatori nelle aziende biologiche di tutta Italia. E’ questo l’obiettivo di "Primavera Bio 2008", la campagna promossa dall’Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB) in collaborazione con Arci, Legambiente e Libera Terra che partirà domani per terminare il 18 maggio. Lo riferisce l’AIAB in un comunicato.

Con oltre un milione di ettari e 50.000 aziende biologiche l’Italia è leader in Europa per numero di aziende e per superfici coltivate senza ricorrere a sostanze chimiche di sintesi e si conferma primo paese produttore biologico in Europa e terzo al mondo dopo Australia e Argentina. I principali orientamenti produttivi interessano foraggi, prati e pascoli, e cereali, che nel loro insieme rappresentano oltre il 70% circa della superficie ad agricoltura biologica. Seguono, in ordine di importanza, le coltivazioni arboree (olivo, vite, agrumi, frutta) e le colture industriali.

"La Primavera Bio 2008 – ha spiegato il Presidente Nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza – è un’occasione per sottolineare il ruolo positivo che svolge l’agricoltura biologica nella lotta contro i cambiamenti climatici. Il metodo biologico infatti, consuma meno energia ed emette meno gas serra in atmosfera rispetto all’agricoltura convenzionale e le aziende bio fungono da veri e propri serbatoi di carbonio".

Inoltre, il presidente di Legambiente ha sottolineato come l’agricoltura biologica abbia una funzione "strategica nello stimolare l’economia dei piccoli comuni italiani, quelli con meno di 5 mila abitanti che rappresentano più del 70% del totale dei comuni.

"Quest’anno – ha detto la responsabile Agricoltura Sociale di AIAB, Anna Ciaperoni – abbiamo deciso di mettere al centro della manifestazione le fattorie sociali, che danno lavoro a persone svantaggiate e marginali come i disabili, gli ex carcerati e gli ex tossico dipendenti. Tra gli aspetti fondamentali dell’agricoltura sociale c’è l’efficacia dell’azione di inclusione, dovuta alla natura stessa dell’agricoltura biologica, che mette la persona a contatto diretto con il frutto del suo lavoro e ha dei tempi più umani di altri lavori".

VEDI: Programma Primavera Bio 2008

Comments are closed.