ALIMENTAZIONE Piemonte, bambini a lezione di agricoltura e tradizioni rurali

Da dove viene il latte che beviamo ogni mattina? E’ solo una delle domande cui molti bambini oggi non sanno rispondere. Per promuovere la conoscenza dei prodotti territoriali, del mondo agricolo e della tradizione rurale, partirà a breve in Piemonte una serie di attività didattiche destinate a studenti delle scuole locali. Lo prevede il protocollo firmato ieri a Torino fra la regione, l’Ufficio Scolastico Regionale, CIA Piemonte, Coldiretti Piemonte, Confagricoltura Piemonte, Federazione regionale Cooperative Agricole e Agroalimentari del Piemonte e Legacoop Agroalimentare del Nord-Ovest. In base all’accordo, tra l’altro, saranno aperte al pubblico (soprattutto gruppi di ragazzi) molte aziende agricole, per illustrare le tecniche di produzione, promuovere informazioni di carattere alimentare e valorizzare la cultura ed i valori della campagna.

Presto sarà disponibile l’elenco (ancora in fase di ultimanzione) delle 230 fattorie didattiche che aderiscono al progetto divulgativo. E’ stata intanto varata la Carta degli Impegni e della Qualità, che stabilisce per le aziende l’impegno a predisporre strumenti e attrezzature per lo svolgimento dell’attività educativa. L’obiettivo della Regione è quello di diffondere presso le scuole e tra i consumatori la cultura del benessere, della tutela ambientale e delle tradizioni agricole del territorio.

Comments are closed.