ALIMENTAZIONE Punta Marina Terme (RA), Happy Hour in spiaggia per una vacanza bio e slow

L’obiettivo degli stabilimenti balneari della costa ravennate per l’estate 2007 è quello di qualificare la vacanza in Riviera con una scelta alimentare "responsabile", cioè basata su prodotti biologici, conciliando la naturalità delle produzioni agricole con la spensieratezza delle vacanze.
L’iniziativa, inserita nell’ambito del progetto "BioBenessere" di Pro.B.E.R. (Associazione dei Produttori Biologici e Biodinamici dell’Emilia Romagna) e portata avanti dalle Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC) in collaborazione con Ascom ConfCommercio di Ravenna, presentata oggi presso il Bagno Vela di Punta Marina Terme (RA), vuole incentivare i consumi di prodotti biologici ed ampliare le conoscenze dei principi dell’agricoltura bio presso i consumatori.

‘BioBenessere’ – Progetto triennale, cofinanziato da Unione Europea ed Agea – "consente ai consumatori, e in generale agli ospiti della costa, di ‘prendere confidenza’ con i prodotti bio attraverso degustazioni, attività culturali inerenti la gastronomia e percorsi didattici", ha dichiarato Paolo Carnemolla, presidente Pro.B.E.R. "Proponendo il binomio mare-campagna come risorse per la qualità delle produzioni alimentari e come fonte di salute e salubrità dell’ambiente – ha aggiunto Carnemolla – ‘BioBenessere’ coinvolge diverse imprese operanti sul territorio: non solo le aziende agricole, ma anche commercianti, artigiani, imprese turistiche, albergatori e stabilimenti balneari".

I risultati ottenuti nei primi due anni di attività del progetto sono stati decisamente positivi e visto il grande successo registrato dall’iniziativa viene riproposto anche per il 2007 un fitto programma di degustazioni, accompagnate da attività didattiche, per coinvolgere le famiglie in vacanza in Riviera, ed in particolare i bambini affinché possano conoscere la realtà della campagna, i prodotti della terra, la stagionalità della frutta e della verdura.

Il programma degli Happy Hour Bio, come ha affermato Fausto Faggioli, responsabile marketing territoriale "proporrà anche una stuzzicante ‘Tavola ecologica’ che privilegia la stagionalità dei cibi, più saporiti e ricchi di sostanze nutrienti". "In una parola – ha sottolineato il presidente di Pro.B.E.R., Paolo Carnemolla – la Tavola dei prodotti locali, legati alla tradizione della terra, che non hanno percorso centinaia o migliaia di chilometri per arrivare sulle nostre tavole. Alimenti semplici e genuini, prodotti dall’agricoltura sostenibile, che, oltre a risvegliare il gusto, preservano la salute dell’uomo e del Pianeta". Il ricavato di questa giornata sarà interamente devoluto al Reparto Pediatrico dell’Ospedale Civile di Ravenna.

Comments are closed.