ALIMENTAZIONE Unioncamere: presto progetto di valorizzazione dei ristoranti italiani

Puntare su agroalimentare e turismo per il rilancio del Mezzogiorno. È quanto sottolinea Unioncamere che ha inaugurato oggi a Matera il progetto SIAFT (Southern Italy Agri Food and Tourism), una iniziativa delle Camere di commercio di Crotone, Foggia, Matera, Potenza e Reggio Calabria, che ha portato 53 imprese dell’agroalimentare e del turismo del Mezzogiorno ad incontrare un centinaio di buyer internazionali. Il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello ha annunciato che a giorni partirà un progetto di valorizzazione della rete dei ristoranti italiani nel mondo.

"L’immagine del Made in Italy all’estero nei settori agroalimentare e turistico è ancora forte, malgrado la crisi attraversata, e gode di vantaggi competitivi naturali e difficilmente riproducibili – ha evidenziato Dardanello – Ma bisogna darsi da fare sia sostenendo le imprese, soprattutto del Sud, a instaurare rapporti con l’estero, sia promuovendo nel resto del mondo il buono ed il bello che l’Italia sa esprimere". L’iniziativa ideata dalle Camere di commercio di Crotone, Foggia, Matera, Potenza e Reggio Calabria, coordinate da Unioncamere, intende dunque rappresentare un modello di intervento per il Mezzogiorno, che si dispiegherà attraverso diversi appuntamenti con buyer stranieri. "La stessa logica – ha concluso il presidente Dardanello – porterà Unioncamere a lanciare, nei prossimi giorni, un’importante iniziativa di valorizzazione della rete dei ristoranti italiani nel mondo, per sviluppare e promuovere le tradizioni dei prodotti agroalimentari italiani, far conoscere la nostra cultura enogastronomica attraverso quei ristoratori italiani che all’estero garantiscono il rispetto degli standard di qualità, del buon gusto e del bello dell’ospitalità italiana".

Comments are closed.