ALIMENTAZIONE Volge al termine la IV edizione di SICURA

Si è conclusa oggi la IV edizione di SICURA 2007: importante appuntamento scientifico-divulgativo e punto di riferimento per ogni azienda agroalimentare. L’evento ha riunito a ModenaFiere, dal 19 al 21 settembre, tutti gli attori della "filiera alimentare" – operatori della sanità, mondo della produzione e della distribuzione, consumatori, ma anche operatori dei media – per un importante confronto sul delicato tema della sicurezza alimentare. Il contenitore del latte che apriamo ogni mattina è sicuro? Le etichette dei prodotti che acquistiamo al supermercato sono comprensibili? Cosa si intende quando si parla di "cibi contaminati"? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che hanno trovato risposta a "SICURA 2007".

Alcuni convegni sono stati dedicati alla cosiddetta epidemia del terzo millennio, ovvero la "sindrome metabolica", dovuta all’obesità e alla diminuzione dell’attività fisica, al problema dell’obesità infantile e le strategie per contrastarla, agli effetti dei cambiamenti climatici sugli alimenti e sulla salute. Tra gli argomenti trattati, anche gli integratori alimentari (preparati multivitaminici, minerali e multiminerali,aminoacidi, ecc.) che godono di grande e non sempre giustificata popolarità nel mondo dello sport: il ricorso a supplementi e surrogati dell’alimentazione è spesso inutile, qualora nonsussistano condizioni patologiche o fisiologiche particolari rilevate da personale esperto.

Inoltre, hanno trovato spazio a SICURA argomenti più tecnici, come gli strumenti per la valutazione del rischio negli alimenti, i criteri utilizzati per stabilire la data di scadenza e le linee guida per l’applicazione dell’autocontrollo nel settore degli imballaggi, oltre ad un aggiornamento sulla costituzione del Comitato nazionale per la sicurezza alimentare. Per migliorare la percezione della sicurezza, favorendo l’informazione al consumatore, anche quest’anno si è parlato di etichette alimentari. In particolare, si è discusso delle nuove diciture per le etichette dei prodotti salutistici: sono stati messi al bando tutti i messaggi fuorvianti, non legati alle caratteristiche reali dell’alimento e le indicazioni che gli attribuiscono proprietà atte a prevenire, curare o guarire, compiti che spettano ai farmaci.

Promossa da ModenaFiere, assieme a Regione Emilia Romagna – Assessorato Politiche per la Salute, Aziende USL di Modena e Bologna, e in collaborazione con le Aziende USL di Reggio Emilia, Parma e Piacenza – con il sostegno della Camera di Commercio di Modena -SICURA 2007 si è articolato in oltre 30 incontri, cui hanno preso parte 200 relatori, oltre 1.200 partecipanti, e numerosi giornalisti specializzati. Il Coordinamento Scientifico è stato affidato ad Antonio Lauriola, Azienda USL di Modena e Morena Piumi, Azienda USL di Modena.

La manifestazione ha rappresentato ancora una volta, un’occasione di incontro fra coloro che condividono problemi e legati alla sicurezza alimentare e che ne cercano la soluzione. Dal suo nascere ad oggi, SICURA ha via via rafforzato la propria funzione contribuendo ad arricchire il prodotto dell’intera filiera agroalimentare italiana dell’insostituibile valore aggiunto dell’affidabilità. Consolidare il primato della qualità italiana: questo, ancora una volta, l’obiettivo di SICURA.

Comments are closed.