ALIMENTAZIONE Zaia su sequestro di vino: “Tolleranza zero contro frodi e contraffazioni”

"Tolleranza zero contro frodi e contraffazioni": è quanto promette il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Luca Zaia di fronte alla notizia del recente sequestro di 30 mila bottiglie di vino rosso illegittimamente etichettato come "Amarone" fatto nel porto di Livorno. Il sequestro, fatto dagli ispettori dell’Ispettorato Centrale per il Controllo della Qualità dei Prodotti Agroalimentari e dal Corpo Forestale dello Stato, riguardava 30 mila bottiglie di vino rosso, di cui 15 mila già sotto sigillo, illegittimamente etichettato come "Amarone" e pronto per l’esportazione negli Stati Uniti, e un’altra partita di vino rosso costituita da vini piemontesi.

"Non tollereremo più chi prende in giro i consumatori – ha detto Zaia – e irresponsabilmente tenta di vanificare il lavoro fatto dalle imprese e dalle istituzioni per creare reddito, solide fondamenta per lo sviluppo e l’export dell’agroalimentare italiano". L’attenzione degli inquirenti è ora rivolta ai distributori e trasportatori del prodotto e alla ditta che ha proceduto all’imbottigliamento.

Comments are closed.