AMBIENTE. 20 aprile, Matteoli premia i vincitori del concorso “Ambiente è sviluppo”

Un sistema per ridurre il trasporto su strada, azioni comunali per divulgare lo sviluppo sostenibile, tesi di laurea su tecnologie energetiche rinnovabili e sulle biomasse, un dottorato di ricerca su criminalità ambientale, il monitoraggio di una scuola per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, un progetto di realizzazione di macchinari per imballaggio e smaltimento dei rifiuti. Questi sono solo alcuni dei progetti realizzati dai finalisti del Premio "Ambiente è sviluppo", l’iniziativa del Ministero dell’Ambiente per promuovere le migliori realizzazioni in campo ambientale che consentono di coniugare lo sviluppo socio-economico del Paese con la tutela dell’ambiente e l’uso sostenibile delle risorse ambientali.

I premi sono stati destinati dalla giuria alle migliori scolaresche delle medie inferiori e superiori, alle migliori tesi di laurea e di dottorato di ricerca, alle aziende, agli Enti Locali, alle organizzazioni che si occupano di imballaggio e di riciclo, agli operatori della comunicazione, sia per la carta stampata che per il multimediale, alle persone che vivono negli Istituti di pena. I vincitori saranno premiati nel corso di una cerimonia che si terrà giovedì 20 aprile 2006, dalle 9.00 alle 13.00, a Palazzo Colonna, in Piazza Santi Apostoli a Roma, alla presenza del Ministro Altero Matteoli, del Viceministro Francesco Nucara, dei sottosegretari Roberto Tortoli e Stefano Stefani, del Direttore Generale dell’Ufficio Comunicazione e Relazioni con il Pubblico, Paolo Togni.

Comments are closed.