AMBIENTE. Al via il “Centro Nazionale per la Valorizzazione della Biodiversità Animale”

La valorizzazione della biodiversità animale da oggi ha un alleato in più. E’ stato firmato infatti questa mattina il protocollo d’intenti per l’istituzione del "Centro Nazionale per la Valorizzazione della Biodiversità Animale", con sede a Parma, che coordinerà iniziative e rapporti con gli organismi nazionali e internazionali che si occupano di biodiversità in zootecnia. Lo riferisce il Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali in una nota.

Il documento è stato sottoscritto dal Sottosegretario alla Salute, On.le Francesca Martini, dal Presidente della Provincia di Parma, Dott. Vincenzo Bernazzoli, e dal Rettore dell’Università degli Studi di Parma, Prof. Gino Ferretti.

"Il Centro – spiega il Ministero – si propone come centro di coordinamento di iniziative e rapporti con gli organismi nazionali e internazionali che si occupano di biodiversità in zootecnia e quale struttura capace di individuare e realizzare strategie ed attività condivise, valorizzando prerogative, competenze e finalità istituzionali delle amministrazioni partecipanti".

Il Centro Nazionale per la Valorizzazione della Biodiversità Animale si occuperà dello sviluppo e della valutazione di programmi sostenibili nella biodiversità animale e promuoverà la cooperazione tecnica e finanziaria a livello nazionale e internazionale. Inoltre, svilupperà un sistema integrato di coordinamento in grado di perseguire obiettivi di sinergia, razionalizzazione e potenziamento della ricerca nel settore della biodiversità rivolta in particolare agli animali di interesse zootecnico. Infine, tra gli obiettivi anche l’organizzazione di incontri, studi e pubblicazioni e messa a disposizione del know how acquisito.

 

Comments are closed.