AMBIENTE. Al via nuova raccolta punti Coop: quando fare la spesa aiuta il pianeta

Più zone verdi in città? Basta recarsi al supermercato ed aderire al progetto "Parchi per Kyoto". Il nuovo catalogo premi della catena distributiva infatti prevede per i consumatori la possibilità di partecipare a piani di forestazione di aree urbane, regionali, nazionali ed internazionali. Due le modalità di adesione: la donazione di 2.000 punti o di 500 punti della raccolta premi permette rispettivamente di piantare un albero oppure di contribuire comunque all’iniziativa. Artefice dell’idea è il comitato fondatore, costituito da Federparchi, la Federazione Italiana Parchi e Riserve Naturali, e da Kyoto Club, in collaborazione con Legambiente, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e con il supporto tecnico di AzzeroCO2.

L’obiettivo perseguito dal progetto è di raggiungere nel primo anno i 250mila alberi piantati in Italia e nel mondo, per migliorare la qualità dell’aria e ridurre l’effetto serra. Ciò consentirà di "ottenere – afferma Matteo Fusilli, presidente del comitato – un assorbimento di CO2 stimato cumulativamente in 175.000 tonnellate". Dopo aver fatto la loro donazione, i soci Coop potranno tenersi aggiornati sulla realizzazione degli interventi finanziati grazie a puntuali informazioni da parte dell’ente organizzatore. Ogni superficie scelta per la forestazione avrà una superficie minima di 5 ettari, di cui ognuno di essi ospiterà tra i 500 ed i 1.000 alberi. Il tutto sotto il controllo di un apposito comitato scientifico presiduto dal Prof. Gianni Silvestrini. Ulteriori notizie sono presenti on line sui siti di Coop ( www.e-coop.it) e del comitato "Parchi per Kyoto" (www.parchiperkyoto.it).

Comments are closed.