AMBIENTE. Allarme ozono a Roma, il Comune rassicura

Superamento dei limiti dell’ozono a Roma? Il Campidoglio rassicura la popolazione capitolina in merito alla notizia del superamento dei limiti della concentrazione massima di ozono, rilevata dall’ARPA,e invita le autorità sanitarie regionali e comunali a tenere alto lo stato di allerta. Lo riferisce il Comune in una nota.

Il Comune ha infatti ricordato che "questo fenomeno si è già verificato negli scorsi anni, anche in misura maggiore nei mesi di luglio ed agosto". Secondo il decreto legislativo n.183/04 che recepisce la Direttiva Comunitaria 2002/03 però nei giorni scorsi non è stata mai superata la soglia di allarme di 240 microgrammi al metro cubo di aria (valore massimo della concentrazione media oraria durante le 24 ore).

E’ in ogni caso consigliabile non uscire di casa nelle ore più calde dalle 12 alle 18, bere molta acqua, vestire leggeri con indumenti chiari, ripararsi dal sole e non fare sforzi. Le raccomandazioni sono particolarmente indicate per anziani, bambini, pazienti con malattie respiratorie e cardiocircolatorie croniche e malattie dismetaboliche come il diabete. Infine, se possibile è opportuno mettere i ventilatori negli ambienti domestici.

Gli effetti dell’elevata concentrazione di ozono sulla salute? Il Comune ha sottolineato che "si tratta prevalentemente di danni cumulativi nel tempo, non dettati dal superamento della soglia di ozono solo per alcuni giorni all’anno".

Comments are closed.