AMBIENTE. Alle spiagge italiane 90 Bandiere Blu. Toscana al primo posto

Il mare italiano è stato premiato anche quest’anno con 90 Bandiere Blu. Mentre le spiagge restano stabili rispetto al 2005, nel 2006 crescono i vessilli assegnati ai porti turistici di qualità, dai 48 del 2005 ai 52 di quest’anno; i laghi, invece, perdono una bandiera, da 4 a 3. Sono questi i risultati finali del riconoscimento internazionale assegnato ogni anno dalla Fee, Fondazione per l’educazione ambientale, in collaborazione con Cobat e Coou, i Consorzi obbligatori per la raccolta delle batterie e degli olii esausti.

Per ottenere la Bandiera Blu della Fee i comuni delle riviere e i porti devono rispettare determinati criteri internazionali, stabiliti dalla Fee, per la promozione di un turismo eco-compatibile:

  • assoluta validità delle acque di balneazione secondo regole molto più restrittive di quelle previste dal DPR 470/1982 sulla balneazione;
  • perfetta depurazione delle acque reflue ed efficiente rete fognaria su tutto il territorio comunale;
  • raccolte differenziate, vaste aree pedonali, piste ciclabili, aree verdi, divieto assoluto d’accesso alle spiagge per gli autoveicoli;
  • arredo urbano curato, stabilimenti balneari ben custoditi e curati, dotati di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento;
  • ampio spazio dedicato ai corsi di educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole e ai giovani; agevolazioni per i portatori di handicap; pubblicità obbligatoria con affissione pubblica dei dati sulle acque di balneazione;
  • strutture alberghiere, servizi di utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, aree protette, segnaletica aggiornata;
  • presenza di attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina.

Secondo la mappa della Fee, il nostro Paese mantiene il secondo posto nel Mediterraneo, tra la Spagna (al primo posto con 104 bandiere blu) e la Francia (89). A livello regionale, la Toscana ottiene il primato 2006 con 14 bandiere superando la Liguria, a cui sono state assegnate 12 bandiere; seguono le Marche (11) e l’Abruzzo (10); poi l’Emilia Romagna (8 bandiere), la provincia di Salerno in Campania (7); Puglia (6); Calabria, Lazio e Veneto (4); Sicilia (3), Friuli Venezia Giulia (2), Molise, Sardegna, Piemonte, Lombardia e Basilicata (1).

Di seguito riportiamo regione per regione le 90 spiagge che hanno ottenuto le Bandiere Blu 2006:

  • PIEMONTE: Cannero Riviera (Verbania) sul Lago Maggiore;
  • LOMBARDIA: Punta Gru e Lido Galeazzi di Sirmione (Brescia) sul lago di Garda;
  • FRIULI VENEZIA GIULIA: Grado (Gorizia); Lignano Sabbiadoro (Udine);
  • VENETO Bibione, Jesolo, Caorle, Cavallino Treporti (Venezia);
  • LIGURIA: Camporosso, Bordighera (Imperia); Spotorno, Bergeggi, Spiagge Fornaci e Natarella di Savona, Albisola Superiore, Albissola Marina, Celle Ligure, Varazze (Savona); Lavagna, Moneglia (Genova); Lerici (La Spezia);
  • EMILIA ROMAGNA: Comacchio (Ferrara); Ravenna, Cervia (Ravenna); Cesenatico (Forlì-Cesena); Bellaria Igea Marina, Rimini, Misano Adriatico, Cattolica (Rimini);
  • TOSCANA: Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (Lucca); Tirrenia e Marina di Pisa (Pisa); Castiglioncello e Vada di Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo (Livorno); Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina e Principina di Grosseto, Monte Argentario (Grosseto);
  • MARCHE: Gabicce Mare, Pesaro, Fano (Pesaro-Urbino); Senigallia, Sirolo, Numana Bassa (Ancona); Porto Recanati, Civitanova Marche (Macerata); Porto San Giorgio, Grottammare, San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno);
  • LAZIO: Anzio (Roma); Sabaudia, Sperlonga, Gaeta (Latina);
  • ABRUZZO: Scanno (L’Aquila); Martinsicuro, Tortoreto, Roseto degli Abruzzi, Pineto (Teramo); Francavilla al Mare, San Vito Chietino, Fossacesia Marina, Vasto, San Salvo (Chieti);
  • MOLISE: Termoli (Campobasso);
  • CAMPANIA: Positano, Agropoli, Castellabate, Acciaroli e Pioppi di Pollica, Ascea, Spiagge di Palinuro di Centola, Sapri (Salerno);
  • BASILICATA: Lido di Metaponto (Matera);
  • PUGLIA: Isole Tremiti, Peschici, Vieste (Foggia); Scalette e Salsello di Bisceglie (Bari); Ginosa (Taranto); Otranto (Lecce);
  • CALABRIA: Cirò Marina (Crotone); Catanzaro Lido (Catanzaro); Roccella Jonica, Scilla (Reggio Calabria);
  • SICILIA: Pozzallo (Ragusa); Menfi (Agrigento); Fiumefreddo di Sicilia (Catania);
  • SARDEGNA: Santa Teresa di Gallura (Olbia-Tempio).

 

Comments are closed.