AMBIENTE. “Ambientiamoci” a scuola. La salvaguardia tra intervento pubblico e impegno privato

Per la salvaguardia dell’ambiente, prima si comincia meglio è. La formazione all’educazione ambientale deve iniziare infatti già sui banchi di scuola per responsabilizzare il futuro cittadino e farlo familiarizzare con queste problematiche, che non devono rimanere solo di competenza delle istituzioni, ma che sono anche una questione privata.

Sono questi i temi affrontati nel convegno "Vivere nel rispetto per l’ambiente", che si e’ tenuto oggi a Milano, presso l’Unitre Teatro di via Ariberto nell’ambito del progetto "Ambientiamoci – percorsi di educazione ambientale per alunni, insegnanti, operatori scolastici e famiglie", realizzato con il contributo della Fondazione Carialo. Il progetto Ambientiamoci prevede la realizzazione di interventi di educazione ambientale sulle tematiche della gestione dei rifiuti, del risparmio di acqua e di energia rivolti alle comunità scolastiche (alunni, insegnanti, operatori scolastici e famiglie) di cinque scuole primarie delle province di Milano, Sondrio e Pavia.

La finalità del progetto è infatti l’educazione a comportamenti ambientalmente responsabili nella gestione della propria quotidianità. L’intero progetto è inoltre supportato dal portale www.ambientiamociascuola.it, uno spazio informativo e un luogo di incontro e interscambio per coinvolgere le scuole, le famiglie e i ragazzi, proprio in considerazione dell’importanza dell’impegno a cui sono chiamati anche i singoli individui.

Il convegno che si è tenuto oggi intendeva infatti essere un momento di incontro e di confronto sull’importanza della diffusione di una cultura attenta all’ambiente attraverso interventi che coinvolgano gli individui fino dalla più tenera età: i bambini e i giovani, infatti, sviluppano nei primi anni di vita abitudini che generalmente conserveranno anche da adulti.

"Proprio per questo sono necessarie forme di sensibilizzazione ed educazione al rispetto dell’ambiente, solo così i piccoli impareranno cosa vuol dire diventare adulti responsabili delle proprie azioni, hanno spiegato i responsabili del progetto "Ambientiamoci" che stanno realizzando interventi di orientamento sulle tematiche relative alla gestione dei rifiuti, del risparmio di acqua e di energia. L’iniziativa, nata con l’obiettivo di educare le nuove generazioni ad attuare un comportamento ambientalmente responsabile nella gestione della propria quotidianità a scuola e in famiglia si concretizza in una serie di incontri per sensibilizzare gli insegnanti, gli operatori scolastici e le famiglie, destinatari a loro volta di una specifica azione formativa.

Comments are closed.