AMBIENTE. Anno della Biodiversità, Napolitano ha incontrato il WWF

Definizione nell’ordine del giorno del Parlamento di una Legge quadro sulla biodiversità; definizione di una Strategia Nazionale della Biodiversità, preceduta da un’apposita Conferenza preparatoria; considerazione della biodiversità quale patrimonio facente parte integrante della ricchezza della Nazione; adozione della Strategia nazionale della biodiversità. Queste le proposte presentate oggi dal WWF all’incontro al Quirinale con il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. L’incontro ha aperto gli scambi istituzionali del WWF per l’Anno della Biodiversità lanciato dall’Onu, che già domani a Madrid prevede una Conferenza dei paesi europei impegnati nel fissare entro marzo il target "biodiversità" per l’Europa per il post 2010. In occasione dell’incontro al Quirinale, Fulco Pratesi e Stefano Leoni, rispettivamente presidente onorario e presidente del WWF Italia, hanno consegnato uno speciale Calendario della Biodiversità, con gli appuntamenti principali che nel 2010 vedranno l’impegno italiano a livello nazionale e internazionale.

L’associazione ritiene indispensabile, come indicato anche dalle Nazioni Unite, dalla Commissione Europea e dall’OCSE, mettere "la natura nel conto", integrando la contabilità economica classica con la contabilità ecologica: "Già attualmente – afferma il WWF – la perdita annuale dovuta alla distruzione della biodiversità viene valutata per il 2010 ad almeno 545 miliardi di euro l’anno, solo per gli ecosistemi terrestri; se la biodiversità non sarà adeguatamente tutelata, a livello europeo, si potranno produrre danni che sono stati valutati da 1.100 a 1.400 miliardi di euro l’anno entro il 2050, equivalenti a più del 4% dell’intero PIL europeo".

Gli incontri proseguiranno domani, quando la delegazione del WWF verrà ricevuta dal presidente della Camera Gianfranco Fini, e dal rappresentante del Coordinamento delle Regioni Silvio Greco. Il Ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo fisserà a breve un incontro con il WWF per confrontarsi sul percorso che dovrà portare entro il 2010 alla definizione della Strategia nazionale della biodiversità.

Comments are closed.