AMBIENTE. Arriva Green Wood per rimboscare le aree colpite da incendi

Centocinquanta alberi per ripopolare il parco urbano di Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia, un’area di oltre mille ettari devastata da uno dei tanti incendi dell’estate 2007. E’ questo il progetto Green Wood di (ethic) e Legambiente che il 21 novembre, in occasione della Festa dell’Albero di Legambiente, provvederanno a rimboschire quest’area con la piantumazione di lecci e pini d’Aleppo. Saranno dunque essenze profumate e piante tipiche della macchia mediterranea a salvare dal degrado quattro aree del comune garganico, contrastando così l’effetto serra responsabile dei mutamenti climatici.

A piantarli insieme a Legambiente e (ethic) saranno i ragazzi delle scuole di Monte Sant’Angelo che adotteranno questi spazi, sollecitando nel tempo anche la comunità e l’amministrazione a prendersene cura.

"Con il progetto Green Wood (ethic) ha scelto di destinare una percentuale del guadagno realizzato dai negozi nello scorso periodo natalizio a favore del rimboschimento di una delle aree italiane martoriate dagli incendi dell’estate 2007. Nello specifico, per ogni scontrino emesso dal 20 dicembre 2007 all’8 gennaio 2008 all’interno dei propri punti vendita – 60 negozi in tutta Italia – (ethic) ha destinato 25 centesimi al progetto" ha dichiarato Ivano Piccirilli, titolare dell’azienda.

"Con Green Wood due realtà differenti come Legambiente e (ethic) hanno scelto di combattere insieme gli effetti dell’inquinamento con un’operazione mirata e concreta: la realizzazione di nuove aree verdi che grazie all’attività di filtro ambientale operata dalle piante possano contribuire a risanare l’ambiente. Per capire l’importanza delle foreste in Italia – ha dichiarato Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente – basta pensare che in media un albero assorbe 12 kg di CO2 all’anno, un ettaro di bosco quindi riesce ad assorbire annualmente fino a 5 tonnellate di CO2. Con queste cifre, è facile intuire quanto il nostro territorio possa aver bisogno di iniziative come Green Wood, che in questo caso, assume un valore ulteriore perché realizzata in un territorio dall’alto valore naturalistico, vittima di incendi boschivi, cave e speculazioni edilizie".

Secondo i dati del Corpo Forestale dello Stato, infatti, soltanto nel 2007 sono stati oltre 10mila gli incendi boschivi in Italia, il 70% in più rispetto al 2006, che hanno trasformato in cenere oltre 225 mila ettari di territorio, di cui 115mila di boschi e foreste. Un’ennesima ferita profonda con una perdita di ecosistemi e di paesaggi di enorme valore, ma anche un danno sociale ed economico per tutte quelle comunità locali come Monte Sant’Angelo che hanno scommesso sul turismo ambientale per il loro futuro.

La piantumazione avverrà il 21 novembre in occasione della XIV edizione della Festa dell’Albero di Legambiente, la giornata di volontariato dedicata al rimboschimento del nostro territorio che per il secondo anno consecutivo regalerà al Pianeta 1.500.000 nuovi alberi per combattere il riscaldamento globale.

Comments are closed.