AMBIENTE. Bruxelles propone: niente più fosfati nei detergenti per bucato

Niente più fosfati nei detergenti per il bucato. Lo ha proposto ieri la Commissione Europea presentando un progetto di regolamento che intende ridurre la quantità di fosfati presenti nelle acque reflue, migliorando così la qualità dell’acqua. La Commissione ha proposto il divieto di utilizzo dei fosfati e la limitazione di altri composti del fosforo, allo 0,5% del peso totale del prodotto, in tutti i detergenti per bucato in commercio nell’Ue. Sono esclusi dalla proposta i detergenti per lavastoviglie automatiche o quelli per uso professionale poiché non ci sono nell’Ue alternative praticabili sotto il profilo tecnico ed economico.

Il divieto si applicherà a partire dal 1º gennaio 2013, per permettere ai fabbricanti di detergenti di ridurre al minimo i costi connessi alla modifica della composizione dei detergenti per bucato nell’ambito di un ciclo di vita normale del prodotto. Grazie alla riduzione dei costi connessi con l’eliminazione dei fosfati, la proposta gioverebbe non solo agli impianti di trattamento delle acque reflue, ma anche ai consumatori che pagano per il trattamento di tali acque nonché all’ambiente. In specifiche circostanze gli Stati membri sono comunque liberi di regolare il tenore di fosfati in tali detergenti.

Comments are closed.