AMBIENTE. CRA e CNR firmano intesa per progetti di ricerca

Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ed il CRA (Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura) hanno sottoscritto un accordo per la realizzazione di programmi di ricerca comuni, nel settore agricolo, agroindustriale, forestale e ambientale. L’intesa prevede inoltre la partecipazione a progetti nazionali europei ed internazionali.

"Il CNR ed il CRA – hanno dichiarato i Presidenti dei due Consigli, Prof. Fabio Pistella e Prof. Romualdo Coviello – avvieranno programmi di interesse comune, anche attraverso l’utilizzo congiunto e integrato di risorse strumentali, umane e finanziarie, nonché delle sedi, diretti a: agevolare la cooperazione scientifica tra Istituti del CNR e Centri e Unità di ricerca del CRA coinvolti in attività di ricerca nel settore agrario, agroalimentare, forestale e ambientale; sviluppare modalità migliorative per valorizzare, di comune intesa, i risultati tecnico-scientifici delle ricerche svolte dalle rispettive strutture ed aumentarne le possibilità di trasferimento al mondo produttivo e di utilizzo sociale. Il CRA e il CNR considereranno linea prioritaria la partecipazione congiunta ad accordi per la costituzione di strutture di ricerca e partenariato con altre istituzioni d’intesa con le Regioni".

A coordinare l’attività degli Enti sarà un Comitato di Gestione costituito da due delegati del Presidente del CNR e da due delegati del Presidente del CRA e un Presidente del Comitato nominato congiuntamente dal Presidente del CNR e dal Presidente del CRA. Principali compiti del Comitato: indicare obiettivi strategici condivisi da inserire tra le priorità di ciascun Ente, selezionare settori specifici di intervento, elaborare programmi comuni per ciascun settore; predisporre Convenzioni operative e programmi congiunti di investimenti in infrastrutture, grandi attrezzature e impianti, in base alle specifiche disponibilità.

Comments are closed.