AMBIENTE. Codacons: Consiglio di Stato, Ministero deve nominare Consiglio Nazionale Ambiente

Il ministero dell’Ambiente rifiuta da anni di nominare il Consiglio Nazionale dell’Ambiente e oggi arriva la condanna del Consiglio di Stato, che ha accolto il ricorso presentato dal Codacons "contro il silenzio-inadempimento tenuto dal Ministero dell’Ambiente sulla richiesta di procedere alla convocazione dei rappresentanti delle associazioni ambientaliste ai fini dell’insediamento del Consiglio Nazionale dell’Ambiente". È quanto comunica l’associazione in una nota stampa, sottolineando che il caso di inadempienza ricorrente il Ministero sarà commissariato. "Ora il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, dovrà prendere il posto del Ministro dell’ambiente e provvedere non solo all’insediamento del Consiglio – ha detto il presidente Codacons, Carlo Rienzi – ma anche alla nomina di un rappresentante del Codacons all’interno dell’ente".

La VI Sez. del Consiglio di Stato ha infatti condannato il Ministero affermando: "Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione sesta, accoglie il ricorso in epigrafe e, per l’effetto, ordina al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di concludere il procedimento e nominare i componenti del Consiglio Nazionale Ambiente nel termine indicato nell’esposizione che precede. Nomina, fin d’ora, commissario ad acta, perché proceda nei sensi ora detti in caso di perdurante inottemperanza, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio". In più il Ministero è stato condannato al pagamento di duemila euro.

Comments are closed.