AMBIENTE. Codice dell’ambiente, entra oggi in vigore il correttivo

Il decreto legislativo 16 gennaio 2008, n.4 entra oggi in vigore modificando il Codice dell’Ambiente (decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152). La norma fissa i principi generali della materia: dalla produzione all’azione ambientale, dallo sviluppo sostenibile alla sussidiarietà al diritto di accesso alle informazioni. Novità sul fronte dei rifiuti: cambia il concetto stesso del termine considerato materia prima secondaria, si afferma il principio di gestione: riduzione, riutilizzo e riciclo; e si ripristinano le definizioni di recupero e smaltimento.

Il decreto stabilisce inoltre i tempi della Via (valutazione di impatto ambientale) che andranno da un minimo di 150 giorno a un massimo di 330. E si elimina l’istituto del silenzio-rigetto, che prevede in assenza di risposte si considera rifiutata la richiesta di valutazione presentata. Vengono inoltre recepite le norme comunitarie che consentono la partecipazione dei cittadini ai procedimenti.

 

Comments are closed.