AMBIENTE. Coldiretti: gelo si abbatte su fioriture precoci

L’ondata di gelo rischia di provocare gravi danni nelle campagne dove è già pronta la mimosa con piu’ di due settimane di anticipo rispetto all’8 marzo e sono già in fiore le piante di pesco e mandorlo al sud per effetto del mese di gennaio 2008 che si è posizionato in Italia al sesto posto tra i mesi di gennaio piu’ caldi degli ultimi duecento anni. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti sugli effetti del forte abbassamento delle temperature che si è abbattuto nelle campagne dopo che il caldo record di gennaio aveva favorito in molte zone la fioritura precoce e la maturazione contemporanea e anticipata degli ortaggi. Gli sbalzi di temperature che sta caratterizzando la stagione invernale ha rilevanti effetti sulle coltivazioni che – conclude la Coldiretti – rischiano di fare i conti anche con l’allarme siccità poiché tutti i grandi laghi del nord si trovano ben al di sotto delle medie stagionali mentre nelle aree meridionali sono a "secco" i grandi invasi con situazioni piu’ gravi in Basilicata e Puglia.

 

 

Comments are closed.