AMBIENTE. Consumatori di tutto il mondo auspicano limite nelle emissioni. Ricerca Nielsen

Secondo una ricerca condotta da The Nielsen Company in collaborazione con la Oxford University i consumatori sono divisi sulle azioni da intraprendere per limitare i danni all’ambiente, ma auspicano che i governi si facciano carico di questo problema di crescente rilevanza.

Globalmente, due consumatori su cinque ritengono che i governi devono limitare le emissioni aziendali di biossido di carbonio e altri agenti inquinanti, e che i principali governi devono mettere in atto iniziative a favore della ricerca di soluzioni tecnologiche e scientifiche, ad esempio su auto e abitazioni a ridotte emissioni e sulle energie rinnovabili.

I cittadini europei hanno ottenuto le valutazioni globali più alte per quanto riguarda le azioni individuali, ad esempio l’isolamento delle abitazioni e l’acquisto di prodotti locali per ottenere cibi il più possibile "a chilometri zero". In Europa si trovano sette delle dieci migliori nazioni del mondo che sostengono l’acquisto di prodotti stagionali locali per eliminare l’inquinamento dovuto al trasporto. La classifica è guidata dall’Austria con il 40%, e dalla Svizzera con il 37% dei consumatori.

Un europeo su dieci ritiene che i proprietari di case devono isolare le proprie abitazioni per combattere il surriscaldamento globale e il cambiamento climatico, mentre il 17% ritiene che le persone devono acquistare prodotti locali, se possibile. Nella classifica delle migliori 10 nazioni che si distinguono per l’isolamento delle abitazioni da parte dei proprietari, si trovano solo nazioni europee. "I comportamenti dei cittadini europei e le loro risposte riflettono le attuali politiche dell’UE sul clima e i problemi politici", dice Boykoff.

Un europeo su quattro (21%) è favorevole agli incentivi governativi che premiano le aziende che adottano comportamenti ecologici. La classifica è guidata dai consumatori finlandesi (31%).

Nel mondo, il 22% dei consumatori sostiene la necessità di adottare apparecchi elettrici, lampadine e impianti più efficienti dal punto di vista energetico. La classifica è guidata dai consumatori dell’Asia Pacifico (24%), in particolare Giappone (41%) e Hong Kong (35%). Più di un quarto (27%) dei consumatori in Asia Pacifico ritiene inoltre sia necessario limitare l’utilizzo di auto private, guidati dai consumatori giapponesi (37%) e cinesi (30%).

Comments are closed.