AMBIENTE. Domenica 10 maggio in tutta Italia “100 strade per giocare” di Legambiente

Domenica 10 maggio torna "100 strade per giocare", l’iniziativa primaverile di Legambiente: tanti giochi e iniziative all’aperto all’insegna dei bambini e del loro diritto a crescere in centri urbani più vivibili, con la possibilità di riappropriarsi degli spazi restituendoli alla socialità. L’edizione di quest’anno oltre a chiudere al traffico alcune aree per organizzare giochi e animazioni pone al centro l’integrazione e la tutela di tutti quei diritti che la consentono: il diritto alla salute, alla sicurezza, alla cittadinanza, alla partecipazione, al gioco.

E trovarsi in strada tutti insieme quest’anno significa anche sostenere "D(i)ritto al cibo", la campagna del Ctm Altromercato con la partnership di Aiab e Legambiente, promossa nella stessa giornata. Un modo per ricordare un diritto fondamentale sancito fin dal 1948 nella dichiarazione universale dei Diritti Umani e ribadito ponendo al primo posto tra gli obiettivi del millennio la riduzione della fame nel mondo entro il 2015.

A Roma la giornata di domenica comincerà alle 9.30 con una "biciclettata contro il razzismo", ma sono tanti gli appuntamenti in tutta Italia. Tra questi, a Faenza (RA) il Circolo Legambiente Lamone insieme ad altre associazioni organizzerà attività di animazione, laboratori di riciclo e di ceramica. Saranno costruite piccole mongolfiere e aquiloni per spiegare ai bimbi i principi della fisica. A Guidonia (RM), saranno allestiti campi di pallacanestro e pallavolo per piccoli tornei in strada; la comunità romena locale parteciperà all’iniziativa e organizzerà alcuni giochi tradizionali della Romania, mentre con la collaborazione della Bottega del Mondo sarà allestito un banchetto di prodotti equo-solidali.

A Palermo saranno consegnate all’assessore all’Ambiente del Comune le lenzuola di Mal’Aria. Anche quest’anno gli alunni della scuola Cruillas chiederanno all’Assessore la bonifica della discarica abusiva situata nei terreni accanto al loro istituto e proporranno un progetto di riqualificazione della zona per trasformarla in parco pubblico.

 

Comments are closed.