AMBIENTE. Earth Day, iniziative e consigli per tutelare il pianeta

Oggi si celebra in tutto il mondo l’Earth Day, la Giornata mondiale della Terra: molteplici sono le manifestazioni e le iniziative per chiedere ai governi di fare qualcosa per tutelare il pianeta. A quarant’anni dalla prima Giornata della Terra, il mondo è più in pericolo che mai. Oggi il cambiamento climatico è la più grande sfida che ci troviamo ad affrontare, ma rappresenta anche la più grande opportunità – un’opportunità senza precedenti per costruire un’economia sana, basata sull’energia pulita. Earth Day 2010 può essere un punto di svolta per far progredire la politica sul clima, l’efficienza energetica, l’energia rinnovabile e posti di lavoro "verdi".

Il Network di Earth Day sta galvanizzando milioni di persone che si impegnano personalmente per la sostenibilità. Earth Day 2010 è un’occasione fondamentale per individui, aziende e governi, di unirsi e creare una economia globale verde. Oltre un miliardo di persone in 190 paesi si stanno mobilitando per la Giornata della Terra.

Tante, ovviamente, le iniziative in Italia; l’evento centrale sarà a Roma: Circo Massimo ospiterà a partire dalle ore 18 un mega-eco-concerto gratuito, che vedrà protagonisti il cantautore napoletano Pino Daniele, il gruppo inglese dei Morcheeba e tanti altri artisti.

Greenpeace Italia per celebrare la Giornata Mondiale della Terra ha preparato un video che invita "a dare una mano al pianeta".

E c’è chi dà consigli su come ridurre le emissioni di CO2, cominciando proprio da quello che mangiamo tutti i giorni. La Coldiretti in occasione dell’Earth day ha elaborato un decalogo per consumi sostenibili.

I primi consigli sono quelli di preferire l’acquisto di prodotti locali che non devono subire lunghi trasporti con mezzi inquinanti, di scegliere frutta e verdura di stagione che non consumano energia per la conservazione, di ridurre le intermediazioni fino a fare acquisti direttamente dal produttore, nonché di privilegiare i prodotti sfusi, senza imballaggi, o le confezioni formato famiglia. Inoltre un’idea sostenibile può essere quella di fare acquisti di gruppo per ridurre i consumi di energia nei trasporti per fare la spesa, oltre a quella di riutilizzare le borse per la spesa e servirsi di quelle fatte con materiali biodegradabili o di tela invece che di plastica. Infine la Coldiretti invita a ottimizzare l’energia consumata nella preparazione e conservazione dei cibi con pentole e frigoriferi a basso impatto, a non usare piatti e bicchieri di plastica che consumano energia e inquinano l’ambiente e a fare la raccolta differenziata. Sul piano operativo la Coldiretti è impegnata nel progetto per una "filiera agricola tutta italiana" che, con il coinvolgimento dei mercati di Campagna Amica, Consorzi Agrari, cooperative, agriturismi e imprese, punta a far arrivare sul mercato prodotti al cento per cento italiani direttamente dagli imprenditori agricoli.

Comments are closed.