AMBIENTE. Eccellenze europee, Commissione Ue premia 4 progetti italiani

Quattro eco-progetti italiani sul podio dei migliori d’Europa. La commissione Ue, infatti, ha selezionato i 24 progetti ambientali d’eccellenza in Europa (Best Life Environment Projects 2004-2005) scegliendone quattro italiani. Sono il progetto Imos del comune di Genova, Giada della provincia di Vicenza, Tandem della provincia di Bologna, Artemide del comune di Padova. E’ quanto rende noto il ministero per l’Ambiente.

Ecco nel dettaglio i quattro progetti italiani che si sono distinti sia per capacità di produrre miglioramenti sull’ ambiente, sia per la possibilità di concreta realizzazione a livello locale:

  • IMOS (Integrated Multi-Objective System for optimal management of urban drainage) si prefigge, attraverso strumentazione di monitoraggio on-line, di ottimizzare la filiera di trattamento dell’impianto di depurazione, con riduzione dei costi di gestione dello stesso e di ridurre i fenomeni di pressurizzazione della rete di drenaggio durante gli eventi particolarmente intensi in ambiente urbano e di ridurre i fenomeni di inquinamento dei corpi idrici ricettori.
  • GIADA (City Environmental Accountability and Reporting) – ha l’obiettivo di far convivere lo sviluppo industriale delle attività conciarie con la tutela dell’ambiente del territorio predisponendo una politica ambientale sostenibile comune per tutto il distretto. Il progetto è realizzato mediante il coinvolgimento di ben sedici comuni della provincia di Vicenza per un totale di circa 120 mila abitanti. Il principio seguito risponde alla tutela delle risorse finite, quale ad esempio la risorsa idrica sotterranea e sulla gestione degli impatti futuri.
  • TANDEM (Pilot action for promoting EMAS among Local Bodies operating on a large territory) ha permesso di definire le metodologie di lavoro con le quali il Regolamento EMAS può essere adottato da un Ente locale di grandi dimensione consentendo di sviluppare sinergie tra Enti Locali con competenze complementari, su territori sovrapposti quali Province e Comuni, creando una visione comune fra tutti gli altri strumenti di programmazione e pianificazione territoriale e gli strumenti volontari.
  • ARTEMIDE (High temporal resolution urban monitoring of benzene, 1,3-butadiene and methylterbutylether and other volatil organic compounds: an idea to do it at low cost and high reliability), della Fondazione Salvatore Maugeri-Clinica del Lavoro e della Riabilitazione-IRCCS. Il progetto prevede la misura di inquinanti atmosferici come il benzene, il metilterbulene, l’1-3butadiene o altri composto organici volatili attraverso uno strumento di costo e di dimensioni molto contenute, maneggevole ed economico.

Da segnalare, infine, che il progetto IMOS del Comune di Genova ha ottenuto un ulteriore riconoscimento essendo stato scelto come il migliore tra i migliori ‘best of the best’, insieme ad altri quattro progetti europei. I 24 progetti che hanno ricevuto il riconoscimento di eccellenza sono consultabili sul sito web del Ministero, www.minambiente.it.

Comments are closed.