AMBIENTE. Eco-guida ai prodotti elettronici. Greenpeace: “Nokia la prima azienda ecologica”

Greenpeace ha premiato le aziende leader nel settore computer e telefonia cellulare che non fanno uso di sostanze chimiche pericolose e contribuiscono al riciclaggio dei rifiuti elettronici. Nella "Eco-guida ai prodotti elettronici" dell’associazione, al primo posto figura la finlandese Nokia che sta già eliminando alcuni composti: dalla fine del 2005, infatti, tutti i nuovi modelli di telefonino non contengono PVC e dall’inizio del 2007 saranno anche eliminati i ritardanti di fiamma bromurati. Seguono in seconda e terza posizione le statunitensi Dell e HP. Seguono, nell’ordine Sony Ericsson, Samsung, Sony, LG Electronics, Panasonic, Toshiba , Fujitsu Siemens Computers, Apple, Acer e Motorola.

"L’United Nations Environment Programme (UNEP) stima che nel mondo vengano prodotte 20-50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici l’anno, circa quattromila tonnellate l’ora – spiega Green Peace in un comunicato – Di tutte le 14 società prese in considerazione, però, nessuna ottiene però un punteggio pienamente soddisfacente".

La guida, che si aggiornerà ogni quattro mesi, assegna il punteggio solo in base alle informazioni accessibili attraverso i siti delle aziende, ma sono previste multe salate alle aziende che mentono o praticano doppi standard. L’attenzione in questa fase, inoltre, è posta più sull’eliminazione delle sostanze pericolose che sul riciclaggio: "Finché non si mettono al bando – afferma Greenpeace – i composti ad alto rischio, è impossibile un riuso e riciclaggio sicuro dei componenti".

Comments are closed.