AMBIENTE. Emilia Romagna, Premio Economia Verde di Legambiente: candidature fino al 25 settembre

Le iniziative saranno valutate sulla base di criteri ambientali, sociali ed economici, e puntano a valorizzare le imprese che sono attente all’ambiente o limitano la dipendenza dal petrolio. E anche per rispondere alle richieste dei candidati, è stata prorogata a sabato 25 settembre la data di scadenza del "Premio Economia Verde Emilia Romagna", l’iniziativa di Legambiente rivolta alle aziende della regione promotrici di politiche imprenditoriali a favore dell’ambiente.

La presentazione del premio era stata fatta lo scorso giugno con queste parole: "Vogliamo mettere in luce il peso sempre crescente di un certo tipo di impresa che riduce il fabbisogno di materie prime, o che lavora sui prodotti tipici senza l’utilizzo di fitofarmaci, o che limita la nostra dipendenza da petrolio. Questi settori, antitetici al nucleare o alla filosofia della cementificazione a tutti i costi quale segno dello sviluppo, devono però essere valorizzati a livello politico e di istituzioni". L’iniziativa è organizzata da Legambiente Emilia Romagna, col contributo di Coldiretti Emilia Romagna e i patrocini della Regione Emilia Romagna, Aster, Anit e Unioncamere Emilia Romagna.

Per partecipare al Premio Economia Verde le organizzazioni dovranno presentare la propria candidatura, corredata di ogni documentazione ritenuta utile, compilando l’apposito modulo di iscrizione e la liberatoria sulla privacy. Il bando e la modulistica del Premio possono essere scaricati dal sito www.premioeconomiaverde.it. Per informazioni: Legambiente Emilia Romagna piazza XX Settembre, 7 – 40121 Bologna – Tel. e Fax: 051 241324 premio@legambiente.emiliaromagna.it. Le iniziative dovranno essere state avviate negli ultimi 3 anni. Sono ammesse imprese con sede in Emilia Romagna o la cui attività candidata al premio venga effettuata in regione.

Comments are closed.