AMBIENTE. Emilia Romagna, parte nelle scuole progetto a tutela della Natura

Cosa sanno i più giovani di ambiente? Una risposta significativa verrà fornita dai risultatidel questionario in distribuzione nelle scuole dell’Emilia Romagna, grazie al progetto "Educazione ambientale 10+", partito la settimana scorsa. Gli studenti degli istituti primari e secondari stanno infatti ricevendo in questi giorni circa 100 mila questionari, contenenti 20-30 domande sui temi dello sviluppo sostenibile, dell’uso razionale delle risorse e dell’inquinamento ambientale. Il progetto è stato promosso dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale e con l’Università di Bologna.

"È quanto mai importante – afferma l’assessore regionale all’ambiente e sviluppo sostenibile Lino Zanichelli – avere una fotografia approfondita delle conoscenze e della consapevolezza tra gli studenti rispetto ai temi dell´ambiente. L’elaborazione delle risposte fornirà spunti preziosi sia per impostare i futuri programmi di educazione ambientale, sia per le nostre politiche ambientali, che devono poter contare sul contributo attivo delle giovani generazioni".

L’iniziativa prevede di analizzare nel tempo il grado di conoscenza degli studenti, riproponendo a intervalli regolari (ogni cinque o dieci anni) il set di domande, con eventuali aggiornamenti, alle medesime classi. I questionari restituiti dalle scuole, anonimi per quanto riguarda i singoli studenti e le sezioni, ma identificabili per la provenienza della scuola e della località, saranno oggetto di elaborazioni statistiche. È, inoltre, prevista in via sperimentale la somministrazione del questionario più completo, quello per la scuola secondaria di secondo grado, a un campione di gruppi di cittadini presso centri sociali per anziani, centri sportivi, funzionari di uffici pubblici, studenti universitari ecc.

Comments are closed.