AMBIENTE. Emissioni CO2, Greenpeace chiede intervento del Parlamento Ue

In occasione delle riunioni della Commissione Industria e della Commissione Ambiente presso il Parlamento Europeo, nelle quali si discuterà anche della legislazione sulle emissioni di CO2 delle automobili, Greenpeace lancia un messaggio dalla Piramide Cestia di Roma ai parlamentari europei e, in particolare, alle case automobilistiche tedesche (Volkswagen, Mercedes e BMW) per indurle a ridurre le loro emissioni medie di CO2. Greenpeace, infatti, chiede che sia approvata dal Parlamento Europeo una legislazione che imponga il limite di 120 g/km di CO2 per la media delle automobili di nuova produzione entro il 2012 e 80g/km entro il 2020.

Secondo l’associazione ambientalista, il parco auto di Volkswagen presenta un’emissione media di 166 grammi per kilometro di CO2, BMW di 184g/km e Mercedes di 188g/km. "L’Unione europea deve dimostrare di voler essere in prima linea nella risposta ai cambiamenti climatici – dichiara Andrea Lepore, responsabile della campagna Trasporti e Clima di Greenpeace – e lo deve fare resistendo alle pressioni della lobby delle case automobilistiche, in particolare di quelle tedesche, che presentano i livelli di emissione di CO2 più elevati".

Comments are closed.