AMBIENTE. Europa, in aumento le registrazioni di imprese al sistema di ecogestione EMAS

Dal dicembre 2003 il numero di adesioni al sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS) è cresciuto con un tasso medio annuo del 10% e allo stesso tempo si è ampliato il ventaglio dei settori coinvolti, che oltre all’industria tradizionale comprende in misura sempre maggiore anche i servizi. E’ quanto si legge in una nota della Commissione Europea che sottolinea come con la registrazione nei giorni scorsi della centrale idroelettrica di Terni in Italia, sono 5.000 i siti registrati nel sistema.

EMAS è un organismo volto ad aiutare società e altre organizzazioni a valutare, comunicare e migliorare le loro performance in campo ambientale. L’adesione al sistema è facoltativa e fornisce alle organizzazioni un attestato ambientale riconosciuto in tutta l’Unione europea. Una volta registrate, le imprese devono dimostrare di rispettare la legislazione in vigore, definire un certo numero di obiettivi relativi al miglioramento dei loro standard ambientali e comunicare i risultati ottenuti nella loro realizzazione.

La Commissione premia inoltre le organizzazioni che hanno fatto le migliori campagne di comunicazione interna e/o pubblica sul rispetto dell’ambiente. Sono tre le categorie di organizzazioni che ricevono i premi: micro-organizzazioni, piccole e medie, grandi. I vincitori vengono giudicati sulle informazioni sull’ambiente fornite ai lavoratori e sulla base del tipo di attività e di campagne d’informazione promosse all’esterno in materia di rispetto ambientale.

 

Comments are closed.