AMBIENTE. FAO, parte la raccolta dei dati per il Rapporto 2010 sulle foreste

Le foreste coprono il 30 per cento della superficie del pianeta ma continuano a perdere ogni anno circa 200 chilometri quadrati. E in vista del prossimo Rapporto della FAO sulle Foreste, che sarà redatto per il 2010, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura ha invitato tutti i paesi a partecipare alla preparazione e a fornire i dati nazionali sullo stato delle foreste.

Il prossimo rapporto FAO "Valutazione delle Risorse Forestali Mondiali", che sarà finalizzato per il 2010, "rappresenta – informa una nota – la raccolta di dati più attendibile ed esaustiva sulle risorse forestali del pianeta". Si tratta di uno studio che fornisce infatti informazioni dettagliate sull’estensione delle foreste mondiali, sulla loro gestione e sui fenomeni di deforestazione. Le foreste, informa la FAO, coprono allo stato attuale circa 4 miliardi di ettari, il 30 per cento della superficie delle terre del pianeta, ma nonostante la diminuzione del tasso di perdita netta degli ultimi anni, si continuano a perdere circa 200 km2 di superficie forestale ogni anno. La prima riunione di lavoro si svolgerà questa settimana per avviare la raccolta dei dati, con la partecipazione di oltre 220 esperti di tutto il mondo.

Il prossimo Rapporto 2010 esaminerà dunque lo stato delle foreste in 235 paesi e territori. Sono 175 i paesi che hanno già nominato esperti nazionali per coordinare il lavoro ed assicurare informazioni aggiornate. Lo studio offrirà, anche attraverso l’uso di rilevamenti satellitari, la fotografia del livello di deforestazione, rimboschimento ed espansione delle foreste naturali. Cercherà di capire come viene impiegata la terra sottratta alle foreste e il contributo alla riduzione dei gas serra. Conterrà inoltre uno studio sulla biodiversità e una indagine sulle foreste gestite in modo sostenibile.

Per Jan Heino, Vice Direttore Generale della FAO del Dipartimento Foreste, "il sostegno dei paesi e le moderne tecnologie a disposizione faranno sì che il prossimo Rapporto sia ancora una volta la valutazione più completa ed affidabile sullo stato delle foreste mondiali". Il rapporto, ha aggiunto, "rappresenterà uno strumento importante per valutare l’impatto della deforestazione sul cambiamento climatico ed il ruolo che le foreste hanno nel mitigarne gli effetti".

LINK: Lo stato delle foreste nel Rapporto 2005

Comments are closed.