AMBIENTE. Giornata europea del mare, a Roma la conferenza principale

Le sfide globali dell’Europa marittima saranno al centro della seconda edizione della Giornata europea del mare, che viene celebrata il 20 maggio in tutta Europa. Il mare ha sempre svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo del continente: il litorale europeo si estende infatti per quasi 70 mila chilometri, 22 paesi europei su 27 sono costieri o insulari, nelle regioni marittime vive il 40% della popolazione europea e qui si genera circa il 40% della produzione economica.

Sono i numeri alla base della Giornata del mare: quest’anno l’evento principale si svolgerà a Roma, organizzato dalla Commissione europea e dal Governo italiano, con una "stakeholders conference" in corso oggi e domani nella Capitale. Numerose le istituzioni di cui è prevista la partecipazione: sono infatti attesi i ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti di 15 Paesi (Algeria, Repubblica Ceca, Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Italia, Libia, Malta, Marocco, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia e Tunisia) insieme alle autorità italiane ed europee fra i quali il presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, il vice primo ministro della Repubblica Ceca, Alexander Vondra, il presidente della Commissione Europea, José Manuel Barroso, il vice presidente della Commissione Europea, Gunther Verheugen, il vice presidente del Parlamento Europeo, Rodi Kratsa-Tsagaropoulou, e il commissario europeo agli Affari Marittimi e la Pesca, Joe Borg.

Fra i temi che saranno affrontati, ci sono tutti gli aspetti che riguardano la politica marittima integrata dell’Unione europea e la tutela del mare e dell’ecosistema, la gestione integrata della portualità e la sicurezza delle infrastrutture portuali.

I partecipanti – responsabili del settore imprenditoriali, rappresentanti politici, società civile – sono chiamati a discutere un ampio ventaglio di politiche che comprendono la produzione di energia, la pianificazione dello spazio marittimo, i sistemi di sorveglianza dei mari, il turismo costiero sostenibile, la riforma della politica europea della pesca: opinioni chiamate a contribuire alla politica marittima integrata dell’Unione europea.

Oltre alla conferenza centrale di Roma, sono numerosi gli eventi previsti in tutta Europa, da conferenze a seminari alle "giornate porte aperte" nei porti alle iniziative di tutela dell’ambiente.

Comments are closed.