AMBIENTE. Greenpeace: Feltrinelli adotterà carta sostenibile

L’editoria può essere sostenibile. La campagna "Salvaforeste" lanciata da Greenpeace, con tanto di incursione presso il salone del Libro di Torino, comincia a dare i suoi frutti: Feltrinelli si è infatti impegnata a stampare i suoi libri solo su carta sostenibile. È quanto annuncia l’associazione ambientalista, che sottolinea come la casa editrice abbia annunciato la decisione, con effetto immediato, di utilizzare per i propri libri solo ed esclusivamente carta certificata FSC (Forest Stewardship Council) proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile e responsabile.

"Già dalle prossime settimane – afferma Greenpeace – alcune ristampe di classici come "Re Lear" di Shakespeare, "Alfred e Emily" di Doris Lessing e "Ancora dalla parte delle bambine" di Loredana Lipperini saranno disponibili nelle librerie su carta certificata FSC". Altri editori si stanno mobilitando e hanno risposto ai questionari dell’associazione, come Minimum Fax, Stampa Alternativa e Baldini Castoldi & Dalai.

Commenta Greenpeace: "L’editoria italiana ha ancora una grossa responsabilità quando si parla di deforestazione e cambiamento climatico e in particolare le case editrici dei gruppi Mondadori e RCS Libri hanno ancora moltissimo lavoro da fare per migliorare la sostenibilità della propria carta".

Comments are closed.