AMBIENTE. I premiati di “Coop for Kyoto”: Carteria Lucchese, Grandi Salumifici Italiani, Orogel

Sono Carteria Lucchese, Grandi Salumifici Italiani e Orogel i premiati per il 2009 da Coop nell’ambito del progetto "Coop for Kyoto". L’iniziativa è stata avviata nel 2006 con l’invito ai fornitori di prodotti a marchio, ad adottare azioni mirate alla riduzione dei consumi energetici, in linea con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 sanciti dal Protocollo di Kyoto. All’inizio del progetto hanno aderito volontariamente 99 fornitori di prodotti alimentari, di plastica, detergenti e prodotti di carta; oggi sono 150 gli stabilimenti in tutta Italua che partecipano a "Coop for Kyoto".

Ecco in breve i risultati del progetto, illustrati oggi da Coop nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Roma e in cui sono stati premiati i tre fornitori più virtuosi. Dunque dal 2006 al 2008, a fronte di un aumento del 6,8% delle produzioni, c’è stato un calo delle emissioni, che sono passate da 641.846 tonnellate a 623.886. Si è prodotto quindi un risparmio di oltre 62 tonnellate di CO2, come se mille famiglie italiane avessero rinunciato, per 30 anni, all’energia elettrica.

E veniamo ai premiati. Appunto a distinguersi in questo triennio sono stati Carteria Lucchese, che è riuscito ad ottenere un calo di 11.903 tonnellate di CO2, Grandi Salumifici Italiani (-3.055 tonnellate) e Orogel (-2.747 tonnellate). Ridurre le emissioni quindi è possibile e Coop ha intenzione di continuare quest’attività di sensibilizzazione dei fornitori di prodotto a marchio e di estendere il numero di aziende coinvolte.

"Abbiamo scelto questa occasione di rendicontazione per premiare i 3 fornitori più virtuosi – ha dichiarato Maurizio Zucchi direttore Qualità di Coop Italia. Tutti e tre infatti hanno effettuato interventi significativi nei propri stabilimenti. Ora ci accingiamo a proseguire nell’attività di sensibilizzazione in particolare ai nuovi fornitori entrati nel corso dell’anno nel progetto".

Comments are closed.