AMBIENTE. Il Parlamento rifiuta la caccia selvaggia. Reazione degli ambientalisti

Sono state stralciate le norme per la modifica della legge 157/92, quella sulla caccia, che introducevano una caccia selvaggia. E’ quanto si legge in una nota di Legambiente, scritta insieme ad altre 20 associazioni animaliste. "La decisione della Camera dei Deputati di stralciare l’articolo 16 della legge Comunitaria, in materia di attività venatoria e recepimento della direttiva Uccelli, equivale ad una nuova, netta presa di distanza da ogni proposta di caccia selvaggia".

"Dopo le scelte dei giorni scorsi delle Commissioni Agricoltura e Politiche dell’Unione europea di sopprimere l’emendamento "caccia no limits", che avrebbe permesso l’allungamento della stagione di caccia ai mesi di febbraio ed agosto, con danno alla natura e rischi persino per i cittadini, l’aula di Montecitorio ha stamattina respinto l’ennesimo assalto dell’estremismo venatorio rappresentato da alcuni esponenti della Lega".

"Ne è scaturita una bocciatura secca ed ampia – continua la nota – di ogni tentativo di deregulation venatoria e di raggiro delle regole, perpetrato tramite la presentazione di emendamenti "truffa" che, lungi dal sanare le violazioni comunitarie, avrebbero aggravato su vari aspetti la posizione dell’Italia. Resta tuttavia il dato che le procedure di infrazione aperte non saranno ancora sanate, e ciò per via dell’azione di disturbo di un’esigua minoranza, paladina di caccia selvaggia, che di fatto impedisce al Parlamento di legiferare correttamente per il recepimento della normativa comunitaria e il bene del Paese".

Le associazioni ambientaliste chiedono dunque "al Ministro Ronchi l’apertura di un Tavolo tecnico finalizzato a elaborare le corrette risposte alle richieste comunitarie, da inserire nelle sedi legislative ad esse specificamente deputate quali il disegno di legge Salvainfrazioni o la prossima legge Comunitaria. Ciò per evitare che nuovi blitz e strumentalizzazioni impediscano di agire su una materia così delicata quale la conservazione della natura".

Comments are closed.