AMBIENTE. In Italia 7 aziende su 10 hanno a cuore la sostenibilità ambientale. Ricerca Low Impact

Le aziende italiane sono sempre più attente alla sostenibilità ambientale. Il 66,7% di esse, quasi 7 aziende su 10, adotta politiche e pratiche rispettose dell’ambiente. È il dato presentato oggi alla Camera dei Deputati dall’associazione Low Impact, emerso dalla ricerca condotta da Popai Italia Associazione Internazionale di Retail Marketing su un campione di 180 aziende.

Nelle aziende eco-friendly, l’attenzione è rivolta principalmente al risparmio energetico e all’utilizzo di materiali ecocompatibili (60% del totale), oltre che alla gestione differenziata della raccolta dei rifiuti (56,7% del totale). Il 41,2% delle aziende "green" ha acquisito certificazioni ambientali, mentre il 58% non lo ha fatto perché non ritiene che esistano certificazioni adatte per la propria azienda. Le motivazioni sono varie: il 21,4% ritiene che siano troppo impegnative, il 14,3% troppo costose. Il 26,5% delle aziende che ha adottato pratiche virtuose e rispettose dell’ambiente lo ha fatto per strategie di branding, il 17,6% invece per adeguamento al mercato e alla concorrenza.

Quasi tutte le aziende che hanno comunicato le azioni green intraprese sono convinte dei risultati positivi generati. Lo scopo principale di Low Impact, associazione senza fini di lucro, è quello di costituire un punto di riferimento autorevole capace di valutare e comunicare le azioni green svolte da aziende e istituzioni. L’etichetta Low Impact simboleggia per aziende e istituzioni associate, la sensibilità sul tema del risparmio e della promozione ambientale, l’impegno a contribuire alla diffusione di tali principi, la partecipazione ad una grande community.

Comments are closed.