AMBIENTE. In Piemonte bollo leggero per chi sceglie GPL e metano

Piemonte all’avanguardia nel trasporto privato. La Regione, infatti, ha per prima recepito le opportunità offerte dalla Finanziaria 2007 in tema di tasse automobilistiche e di tutela ambientale. In particolare da oggi è molto più conveniente per i piemontesi scegliere come carburante GPL o metano, grazie ad esenzioni (temporanee) sia per gli autoveicoli bi-fuel dall’immatricolazione sia per quelli fino a 100 Kw trasformati a gas dopo il 24/11/2006. "Il collegato fiscale ha stabilito che le Regioni possono esentare dal pagamento della tassa automobilistica regionale i mezzi a GPL e metano fino a sei anni" puntualizzano i direttori di Assogasliquidi e Federchimica Rita Caroselli e del Consorzio Ecogas Alessandro Tramontano. Il provvedimento riguarderà 60.000 auto circa a GPL e oltre 7000 veicoli a gas.

Non è la prima volta che la Regione Piemonte si prodiga a favore del trasporto ecosostenibile. Già qualche tempo fa l’amministrazione locale aveva voluto premiare i residenti con facilitazioni sul bollo auto per i veicoli a gas, ma la mancanza di provvedimenti nazionali aveva bloccato tutto con una sentenza della Corte Costituzionale.

La politica piemontese spiana la strada a tutte le regioni che vorranno andare nella stessa direzione.
A livello nazionale, infine, agli autoveicoli di cui sopra, così come a quelli elettrici o a idrogeno, non sono stati applicati gli aumenti del bollo previsti dall’ultima manovra del governo Prodi.

Comments are closed.