AMBIENTE. Incidente nucleare, Commissione Ue: “Nessun rischio”

Si è verificato nel pomeriggio di ieri un incidente nella centrale nucleare di Krsko a circa 130 km dal confine italiano. La Commissione europea si è affrettata a rassicurare i cittadini europei sull’esito dell’incidente ma la paura si è rapidamente estesa in giro per l’Europa. Gli ecologisti di Greenpeace che sono subito tornati alla carica, ribadendo il no al nucleare e parlando dell’incidente come di un avvertimento sui pericoli rappresentato dall’atomo. In Italia, invece, il ministero del Lavoro, Salute e Politiche sociali ha reso noto di aver avuto rassicurazioni dall’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente che per l’Italia non vi è nessun rischio di contaminazione nucleare. In Friuli Venezia Giulia i controlli della Protezione Civile hanno escluso il pericolo di contaminazione.

Secondo una portavoce della centrale, Ida Novak, il guasto ha riguardato «una fuoriuscita di liquido nel circuito di raffreddamento primario» dell’impianto, ma non è stata riscontrata alcuna fuga radioattiva nell’ambiente circostante. La direzione ha precisato che la centrale è stata fermata a titolo precauzionale al fine di consentire al personale di stabilire le cause dell’inconveniente e di effettuare le opportune riparazioni.

Comments are closed.