AMBIENTE. Ingrasso dei tonni nell’isola di Procida, Greenpeace: sostegno ai comitati locali

La nave ammiraglia di Greenpeace, la Rainbow Warrior, prosegue il suo tour italiano nelle acque del Mar Mediterraneo. Ultima tappa in ordine di tempo, l’isola di Procida, nel Golfo di Napoli dove l’associazione ambientalista denuncia la presenza di gabbie per l’ingrasso dei tonni: un’attività distruttiva per la specie e con un impatto ambientale fortemente negativo in una zona in cui si sta per istituire un’area marina protetta.

L’ingrasso dei tonni serve per il fruttuoso mercato del sushi giapponese che richiede pesce grasso. Per questo motivo i tonni sono pescati vivi con le ‘tonnare volanti’, reti lunghe chilometri che circondano interi banchi di tonni, vengono poi passati nelle gabbie che con i rimorchiatori sono trasportate vicino alla costa. Qui i tonni sono ingrassati, nutriti con varie tonnellate di pesce scongelato.

Comments are closed.