AMBIENTE. Inquinamento marino, bando europeo per selezionare progetti di recupero

Scade il 30 giugno il bando europeo con l’invito a presentare proposte nell’ambito del quadro comunitario di cooperazione nel settore dell’inquinamento marino dovuto a cause accidentali o intenzionali. La "gara" è aperta a tutti i soggetti pubblici e privati che propongano progetti nel campo dell’inquinamento marino come stabilito dal quadro comunitario 2000-2006 approvato con la decisione 2850/2000/Ce. Saranno ammesse proposte relative alle attività di formazione e informazione, perfezionamento dei metodi di risposta e di recupero, sostegno e mobilitazione degli esperti. I progetti selezionati potranno godere di un finanziamento variabile in base al tipo di proposta, ma comunque non superiore a 150mila euro per progetto. Verranno privilegiate le azioni che coinvolgono più stati membri.

Per consultare il quadro comunitario clicca qui.

 

Comments are closed.