AMBIENTE. La Forestale sequestra raro gibbone dalle mani bianche

Era detenuto illegalmente da una famiglia mantovana in una recinzione angusta: un raro esemplare di gibbone dalle mani bianche, primate minacciato d’estinzione, è stato sequestrato dalla sezione investigativa Cites del Corpo forestale dello Stato di Roma, in collaborazione con il personale del Comando Regionale della Lombardia del Corpo forestale dello Stato, a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova. Il proprietario è stato denunciato per aver violato la Convenzione internazionale che tutela le specie minacciate d’estinzione e la normativa sugli animali pericolosi. Il primate infatti, informa il Corpo Forestale dello Stato, è considerato pericoloso per la pubblica incolumità ed era detenuto illegalmente. Sono in corso indagini per verificare se sussista il reato di maltrattamento di animali.

Il gibbone dalle mani bianche appartiene ad una specie dell’ordine dei primati che è minacciata d’estinzione nel proprio habitat naturale, le foreste dell’Indocina, a causa della deforestazione e della caccia illegale. L’esemplare sequestrato, temporaneamente affidato in custodia giudiziaria a un centro specializzato, sarà poi trasferito in un centro di conservazione in cattività con esemplari della sua specie in Europa.

Comments are closed.