AMBIENTE. Lecce, MDC in difesa di Parco Corvaglia e Istituto Nanotecnologie

Parco Corvaglia, dei vigliacchi hanno tentato di dargli fuoco. Difendiamo le cose che amiamo e che sono importanti per la città come l’Istituto di Nanotecnologie e Parco Corvaglia. E’ la denuncia del Movimento Difesa del Cittadino di Lecce che aggiunge: "non siamo intervenuti e non abbiamo alcuna intenzione di intervenire sulle vicende giudiziarie che hanno coinvolto la città in questi giorni. Auguriamo sinceramente che gli indagati riescano a dimostrare la loro innocenza anche perché i fatti che vengono contestati, per la loro gravità, discreditano non solo le persone indagate, ma l’interta città che non si è accorta di nulla e che non è riuscita a creare gli anticorpi necessari per evitare che simili cose accadessero. Dove erano ed a cos’altro pensavano i cittadini di questa città? Abbiamo il sospetto che, purtroppo, il gioco più in voga tra i leccesi sia quello delle tre scimiette che non vedevano, non sentivano e non parlavano.

Tralasciamo, per il momento, questo tipo di analisi cui non potremo a lungo sottrarci se veramente e sinceramente vogliamo vedere Lecce crescere e prosperare e concentriamoci sulle cose indispensabili da fare, tutti insieme, in questi giorni per evitare alla città danni ancora più gravi.
Difendiamo tutti insieme l’Istituto di Nanotecnologie ed esigiamo che possa continuare ad usare i containers sinchè non verrà dotato di laboratori adeguati. Facciamo sentire al Prof. Cingolani ed ai suoi collaboratori che tutto un territorio gli è affianco e gli chiede di continuare a studiare e lavorare qui nel Salento.

Ripristiniamo la vigilanza intorno a parco Corvaglia e diciamo chiaro a chi pensa di mettergli fuoco che quegli alberi sono stati piantati e curati con amore dagli abitanti di San Pio e che noi leccesi alle cose nostre ci teniamo e che ce le sappiamo difendere da chi le vuole distruggere."

Comments are closed.