AMBIENTE. Legambiente, Festa dell’Albero: a Roma 300 bambini per la piantumazione

Se ogni famiglia piantasse tre alberi nella propria città potrebbe compensare l’emissione di ben 1,7 tonnellate di CO2, ovvero il consumo medio annuo di tre persone che vivono insieme. Per promuovere la piantumazione degli alberi nelle città italiane torna anche quest’anno la campagna di Legambiente "La Festa dell’albero". L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Roma all’interno di un parco della capitale, Villa Paganini, alla presenza di ben 300 bambini.

La campagna, oltre a godere del patrocinio di molte istituzioni, vede la collaborazione di realtà del mondo privato come Mercatone Uno, Panasonic, l’Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori e la Savno, l’azienda che gestisce i rifiuti di 35 comuni della provincia di Treviso.

In questa atmosfera di festa i bambini sono stati coinvolti nell’attività di piantumazione ma anche di giochi e iniziative di educazione ambientale. Lo scorso anno sono stati messi a dimori ben un milione di alberi, ma quest’anno "l’obiettivo – ha detto Rossella Muroni, direttore generale dell’associazione – è ben più ambizioso: auspichiamo la piantumazione di 1milione e mezzo di alberi. Vogliamo coinvolgere più persone possibile non solo per regalare al pianeta nuovi alberi, ma anche per dare piena cittadinanza a tutti i bambini in Italia e nel mondo".

La campagna è stata affiancata ad un’altra iniziativa, "L’albero dei diritti", organizzata insieme alla Commissione per i Diritti dell’Infanzia del Forum Nazionale dei Giovani. Si tratta di "un’opportunità per festeggiare la Giornata Nazionale dell’Infanzia di ieri – ha spiegato Roberta Miracapillo, presidente del circolo Legambiente Mondi Possibili – Con questa giornata si è inoltre voluta creare l’occasione per porre le basi per la creazione di una rete collaborativa tra le associazioni di giovani che operano nel campo dell’infanzia". Ogni albero piantato è stato quindi dedicato ai bambini che ovunque nel mondo subiscono decisioni sbagliate di governi e poteri economici, che sono sottomessi all’arroganza di chi non vede i più piccoli come cittadini a tutti gli effetti.

In particolare, in questa prima giornata sono state messe a dimora 500 piante da parte di 300 bambini provenienti da 60 scuole primarie di Roma. Tutti gli alberi sono stati donati dal Comune di Roma. Agli alunni sono state inoltre donate delle piantine di alloro e del materiale per giocare calcolando quanta CO2 si compensa piantando un albero. Le iniziative della Festa dell’Albero continueranno in tutto il Lazio e a Roma fino a domenica 23. Molti anche gli appuntamenti in altre zone di Italia: da Ottaviano (NA) a Seveso (MI), DA Cefalù (PA) a Caltanissetta a San Benedetto del Tronto (AP).

 

A cura di Silvia Biasotto

Comments are closed.