AMBIENTE. Legambiente da domani in viaggio per 16 regioni con Salvalarte

"Il nostro patrimonio storico artistico è unico al mondo ma una parte di questa ricchezza viene spesso messa a rischio per incapacità e noncuranza. Tutelare i nostri beni artistici, rispettare i vincoli paesaggistici e la gestione sostenibile delle città d’arte e dei flussi turistici rappresenta un importante fattore di sviluppo, benessere e cultura." Questa la dichiarazione di Francesco Ferrante, presidente nazionale di Legambiente, in occasione dell’avvio di Salvalarte, la campagna itinerante giunta alla sua dodicesima edizione. La manifestazione per oltre un mese percorrerà 16 regioni alla volta di opere d’arte da sottrarre all’abbandono, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il contributo di Bialetti Industrie.

Risultano essere moltissimi i beni naturali che sono stati restituiti alla fruizione di tutti dagli esordi da questo progetto dell’associazione e molti altri quelli di cui verrà proposto il restauro con l’edizione che partirà domani. Salvalarte porta inoltre avanti una campagna scientifica che vuole porre l’attenzione sugli effetti dello smog sui beni culturali, sia per ciò che concerne le opere situate all’aria aperta, che per le strutture museali.

Alberto Piantoni, amministratore delegato di Bialetti Industrie ha affermato in merito alla collaborazione: "Crediamo che con l’aiuto e l’affiancamento di Legambiente lavoreremo con sempre maggior impegno in favore della nostra responsabilità aziendale, migliorando di conseguenza tutte le nostre performance in termini di etica ed ecosostenibilità, soprattutto quelle legate al rapporto con la comunità che ci è più vicina, senza dimenticare ovviamente il nostro vasto pubblico che ha ormai raggiunto dimensioni sovranazionali" .

PDF: Elenco delle opere segnalate da Salvalarte

Comments are closed.