AMBIENTE. Legambiente, parte la “Carovana delle Alpi”

Dodici bandiere nere assegnate ai "nemici" delle Alpi e quattordici bandiere verdi che invece premiano i progetti di politiche virtuose. Monitoraggio dell’inquinamento atmosferico di alta quota ma anche escursioni e incontri pubblici lungo tutto l’arco alpino. Sono le iniziative che animeranno la "Carovana delle Alpi", la campagna di Legambiente che, giunta alla VII edizione, effettuerà il check up dell’ambiente alpino. Realizzata in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, la campagna si svolgerà da oggi alla fine di ottobre lungo tutto l’arco montuoso dalle Alpi Liguri al confine con la Slovenia.

Si parte con una denuncia: sulla Convenzione delle Alpi le Istituzioni sono latitanti. Legambiente sottolinea infatti il ritardo dell’Italia nell’attuazione della Convenzione Internazionale per la Protezione delle Alpi, il trattato che in tutti i Paesi confinanti è già nella fase di attuazione ma i cui protocolli non sono stati ancora ratificati dal Parlamento italiano.

"Da quando l’Italia si è impegnata a far propria la Convenzione delle Alpi si sono concluse tre Legislature, sono stati presentati altrettanti progetti di legge di ratifica da governi di opposti colori politici, ma il tema della tutela e dello sviluppo della regione Alpina è sempre finito in fondo all’agenda delle priorità – dichiara Sebastiano Venneri, vicepresidente nazionale di Legambiente – L’Italia continua a sfigurare per l’attenzione che dedica alla propria montagna, che invece rappresenta una risorsa naturale e culturale strategica e perciò da tutelare. Per questo chiediamo al Ministro Prestigiacomo di assumere l’impegno a sostenere la legge per la ratifica dei protocolli della Convenzione Internazionale. Da decenni assistiamo allo spopolamento delle valli, alla mancanza di investimenti per la gestione e la sicurezza del territorio, a continui tagli alle finanze locali che danneggiano i territori più fragili: la montagna non può più essere considerata una Italia Minore".

Comments are closed.