AMBIENTE. Lombardia, domenica la Bicipace dedicata a Vittorio Arrigoni

Domenica, 29 maggio 2011, si terrà la 29° edizione di Bicipace, la più importante manifestazione in bici della Lombardia: 48 le partenze dislocate in altrettanti comuni tra le province di Milano, Varese e Novara. Oltre alle due ruote sfileranno alcuni valori fondamentali come l’amore per l’ambiente, la pace e la solidarietà; questa edizione è dedicata a Vittorio Arrigoni, il giovane pacifista ucciso nella Striscia di Gaza.

Bicipace promuova anche la campagna Battiquorum a supporto dei quesiti referendari su acqua e nucleare. "L’obiettivo, oltre quello di proporre la bicicletta come mezzo di trasporto alternativo – ricorda Flavio Castiglioni responsabile storico dell’iniziativa – è quello di sensibilizzare le persone e stimolare la loro partecipazione attiva su temi ambientali e sulla solidarietà. Non potevamo esimerci dal promuovere la campagna pro-referendum, forniremo informazioni e daremo vita a momenti di confronto".

L’organizzazione della giornata prevede, infatti, dopo la vera e propria biciclettata con arrivo alla Colonia Fluviale di Turbigo (MI) nel Parco del Ticino, la possibilità di rifocillarsi con cucina naturale a KM 0, giocare e rilassarsi nel verde con spettacoli teatrali e musica dal vivo. Ma anche occasione di informarsi e conoscere le campagne delle associazioni di volontariato che lavorano dietro le quinte dell’iniziativa. I "bicipacifisti" potranno sostenere due progetti: "Acquaviva", dei "Medici con l’Africa Cuamm" (www.mediciconlafrica.org) previsto a Dilela nella regione Oromia dell’Etiopia, per ridurre la mortalità materna, neonatale ed infantile che, attualmente, è 25 volte quella italiana. Mentre, guardando in Perù a Mamara, con l’Operazione Mato Grosso, si potrà dare man forte alla costruzione di una struttura che accolga stabilmente la cooperativa di lavoro di 45 giovani falegnami, allontanandoli dalla miseria e della povertà.

Comments are closed.