AMBIENTE. Maltempo, firmato il decreto. Alle Regioni colpite 230 mln di euro

Firmato il decreto che accoglie le proposte di risarcimento alle Regioni colpite dal maltempo nel periodo tra giugno del 2007 e febbraio 2008: Veneto, Sicilia e Calabria. 230 milioni di euro il totale del risarcimento stabilito. Lo riferisce il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali in una nota.

"Senza questo provvedimento – ha commentato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia – i coltivatori danneggiati non avrebbero mai potuto essere risarciti". Un atto dunque che permetterà di attivare la procedura per accedere agli stanziamenti straordinari del Fondo di solidarietà nazionale, riconoscendo lo stato di calamità naturale.

Il Veneto aveva presentato richieste per un totale di nove milioni e 91 mila euro. Nel Nord Est, le piogge torrenziali cadute tra il 26 settembre e il 2 ottobre, avevano interessato soprattutto le province di Treviso, Padova e Venezia, abbattendosi con particolare violenza nel Trevigiano e nel Veneziano, dove avevano fatto scattare il codice rosso: in una sola ora, tra Mestre e Venezia, si erano registrati 145 mm di pioggia, mentre a Treviso erano state raggiunte punte di 250 mm.

In Calabria, che ha presentato una richiesta di 69 milioni e 478 mila euro, le gelate dal 12 al 20 febbraio di quest’anno, hanno messo in ginocchio le coltivazioni delle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia.

Sono stati invece i venti sciroccali della scorsa estate, a provocare danni nelle province siciliane di Messina, Palermo, Siracusa e Trapani, quantificati in 152 milioni e 384 mila euro.

Comments are closed.