AMBIENTE. Manovra, parchi a rischio. Legambiente: Prestigiacomo ripristini fondo

Fra le tante proteste che la manovra economico-finanziaria sta suscitando, c’è quella dei responsabili parchi e degli ambientalisti che denunciano il taglio del 50% delle risorse messe a disposizione. Sul tema interviene oggi Legambiente con un appello diretto al Ministro: "Chiediamo al Ministro Prestigiacomo un concreto segno di disponibilità politica in favore dei parchi. Ripristini, quindi, un fondo ministeriale da mettere a disposizione delle aree protette per integrare le risorse tagliate dalla manovra finanziaria". È quando dichiara Antonio Nicoletti, responsabile aree protette di Legambiente, commentando il taglio del 50% dei fondi destinati al funzionamento dei Parchi nazionali.

"Non basta appellarsi al buon cuore del Ministro Tremonti o alla sensibilità del Capo del Governo, per salvare gli enti parco dall’estinzione servono risorse e un’attenzione politica che il ministro Prestigiacomo dovrebbe dimostrare maggiormente, passando dagli appelli ai fatti concreti – conclude il responsabile di Legambiente – A meno che non voglia passare alla storia come il Ministro che ha fatto poco per salvare un’esperienza straordinaria di conservazione della biodiversità per il futuro sostenibile del nostro Paese".

Comments are closed.