AMBIENTE. Milano, fusione Amsa-Aem per migliorare servizi ai cittadini

L’assemblea dei soci di Amsa, l’azienda milanese servizi ambientali, ha approvato oggi la fusione per incorporazione di Aem, la società energetica milanese, nella nuova A2A (nata dalla fusione tra le due ex municipalizzate Aem e Asm Brescia).

All’assemblea straordinaria, che aveva all’ordine del giorno l’approvazione della fusione e i relativi adempimenti societari, erano presenti i vertici dell’azienda e, in rappresentanza del Comune, l’assessore al Decoro, Arredo urbano e Verde, Maurizio Cadeo. "L’assemblea straordinaria di Amsa ha ratificato oggi un’operazione industriale di valenza primaria", ha commentato l’assessore Cadeo.

Ma quali saranno per i cittadini/consumatori milanesi gli effetti di questa operazione di puro carattere finanziario?

"Vigileremo affinché da questa operazione scaturisca un servizio migliore per i cittadini milanesi: è questo, infatti, il primo obiettivo di noi pubblici amministratori e delle aziende che svolgono servizi delicati come quelli di igiene ambientale", ha dichiarato a Help Consumatori l’assessore Cadeo in riferimento anche alle aspettative relative all’Expo del 2015 che Milano spera di poter ospitare.

"Milano dovrà ribadire la propria centralità come metropoli all’avanguardia dell’innovazione, della modernizzazione e dei servizi. Per questo motivo auspichiamo che la Direzione dei Servizi di Igiene Ambientale venga affidata a Milano. Ci auguriamo inoltre", ha aggiunto Cadeo, "che le sinergie derivanti dalla fusione, prima di perseguire obiettivi di puro carattere finanziario, siano orientate tassativamente al miglioramento dei servizi per i cittadini. Voglio ringraziare infine Amsa", ha concluso l’assessore, "per l’ulteriore impegno profuso negli ultimi tempi: il nuovo modello organizzativo dell’azienda, che si è evoluto anche in vista della candidatura all’ Expo del 2015, sarà applicato anche in futuro. Le ottime sinergie tra i diversi soggetti istituzionali e aziendali che si sono create in questi ultimi tempi, dovranno essere oggetto di studio per rendere sempre più efficienti i servizi ambientali".

Comments are closed.