AMBIENTE. Montagna, regione Lombardia stanzia 19 Mln di euro per interventi speciali

Diciannove milioni di euro alle Comunità Montane e ai Comuni capoluogo di province in parte montane (Brescia, Pavia, Bergamo, Sondrio, Como e Lecco) per progetti di alla valorizzazione, sviluppo e tutela della montagna.E’ lo stanziamento approvato dalla Giunta regionale lombarda su proposta del presidente, Roberto Formigoni, e dell’assessore alle Risorse e Finanze, Romano Colozzi, per il Fondo regionale della montagna per gli interventi speciali. Rientrano tra le iniziative finanziabili le opere di conservazione ambientale (difesa del suolo, risanamento delle acque, gestione e utilizzazione del patrimonio idrico), la sistemazione della viabilità locale e il potenziamento dei trasporti pubblici (recupero e riqualificazione delle linee ferroviarie, realizzazione e miglioramento delle strutture di trasporto aereo, anche in connessione con le aree aeroportuali del sistema lombardo), la messa in sicurezza del turismo montano, il decentramento di attività e servizi, l’adeguamento dei sistemi informatici per le Comunità Montane e i servizi sociali per gli anziani e le persone svantaggiate.

La Regione Lombardia finanzierà anche interventi per la permanenza e l’ampliamento dei nuclei familiari nelle zone disagiate, incentivando anche la realizzazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica in locazione, mediante il recupero a fini abitativi di strutture pubbliche dismesse, concedendo borse di studio ai giovani fra i 14 e i 25 anni residenti in Comuni montani che frequentano scuole secondarie superiori o università in località diverse da quelle di residenza. Previsti anche contributi per promuovere attività formative rivolte alla valorizzazione della montagna in collaborazione con le università lombarde, la catalogazione dei beni storico-culturali in collaborazione tra Regione, Province, Comunità Montane e Parchi, l’identificazione e la valorizzazione dei percorsi storici della montagna lombarda, l’istituzione di centri per la documentazione e tutela della cultura e delle lingue locali e la promozione di mostre permanenti in ciascuna Comunità Montana, favorendo la nascita di musei o sostenendo quelli esistenti.

Le domande di finanziamento dovranno essere indirizzate alle Sedi Territoriali della Regione entro le ore 12 del 18 ottobre 2006. Il termine dei lavori è fissato in un massimo di 2 anni dalla data di inizio per i progetti di costo inferiore a 500.000 euro, in 3 anni se l’importo è superiore.

Comments are closed.