AMBIENTE. Mucillagine: venerdì al Mipaaf riunione con assessori e rappresentanti della pesca

I primi risultati del monitoraggio parlano di ampie aree marine ricoperte da mucillagine: servono dunque ulteriori indagini. E per affrontare la situazione nell’Adriatico e nello Jonio, il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro ha convocato per venerdì 20 aprile al Mipaaf gli Assessori regionali dell’Adriatico e dello Jonio insieme ai rappresentanti del mondo della pesca.

L’ICRAM (Istituto centrale per la ricerca scientifica e tecnologica applicata al mare) ha infatti comunicato i primi risultati del monitoraggio sulla presenza di mucillaginosi in Adriatico, che il Ministero aveva richiesto per accertare l’esistenza dei requisiti necessari a dichiarare lo stato di emergenza e l’attivazione del Fondo di solidarietà nazionale. E dalla rilevazione aerea è emerso – ha affermato l’ICRAM – che esistono ampie aree ricoperte dalla mucillagine e che servono dunque ulteriori rilievi da condurre direttamente in mare. "E’ necessario – ha detto il Ministro – che l’istruttoria sia conclusa in tempi brevissimi per poter dare un’immediata risposta ai pescatori interessati al fenomeno e contemporaneamente valutare cause e impatto ambientale del fenomeno. Nella riunione del 20 aprile proporrò un piano perché il coordinamento degli interventi pubblici – dello Stato e delle Regioni interessate al fenomeno – sia attivato al meglio per varare misure idonee a sostenere i pescatori". Il Ministro ha inoltre confermato "l’impegno del Governo per risolvere i problemi della pesca italiana, considerato che il Fondo Europeo per la Pesca e il Programma Nazionale sono in dirittura d’arrivo".

Comments are closed.