AMBIENTE. Oggi la Giornata mondiale di lotta alla desertificazione. Milioni i profughi ambientali

"Conservare terra e acqua. Proteggere il nostro futuro comune": questo il tema della Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione, che si celebra oggi. Desertificazione, degradazione del suolo e siccità minacciano infatti la sicurezza umana attraverso la privazione dei mezzi di sostentamento – cibo, acqua, attività economiche – e nelle situazioni più critiche arrivano a minacciare la sicurezza regionale e nazionale, costringendo le popolazioni ad abbandonare la loro terra.

La giornata, indetta nel 1994 e celebrata dal 1995, intende promuovere la consapevolezza pubblica sulla cooperazione internazionale per combattere desertificazione, effetti della siccità e implementare la Convenzione Onu per la lotta alla desertificazione (UNCCD). Secondo l’Onu, desertificazione e degradazione del suolo riguardano ormai un terzo della superficie terrestre e minacciano la sopravvivenza e sviluppo di un miliardo di persone nel mondo. Sempre più numerosi coloro che sono costretti ad abbandonare la loro terra: si stimano circa 24 milioni di profughi ambientali nel mondo, e il loro numero potrebbe salire a 200 milioni nel 2050.

Comments are closed.